innocente irina




immigrò in Italia
inseguendo Ignazio
incontrato, in inverno, in Islanda.

Immediatamente invaghitasene,
ignorando inique intenzioni,
ingenuamente immaginò impareggiabile idillio.

Illudendosi intravedeva infuocati inviti
in insolenti insinuazioni,
Invece Ignazio imbastiva
ignobili infamanti incontri.

Imbellettata irresistibile ignara
imbattendosi in
innumerevoli immorali individui,
intuì imbroglio immondo

Intristita innervosita
imprecando impavidamente
interruppe
ingiustificabile indecente ignominia

Immolata involontariamente infantile illibatezza
incattivitasi
imparò illegali intrallazzi.

Impalmò ingenuo invalido
incassando illecitamente ingenti introiti,
ingenerando invidia in indigenti ingorde
infastidendo individui imparentati.

Identificata indagata inquisita incalzata
Infine
imboscatasi
iniziò in incognito identità immacolata.

Intanto Ignazio
impunito
incalzava Ivonne.


marica riccardelli
via c. colombo 177
04026 m. di minturno (LT)

maricariccardelli39@gmail.com

Post Views: 4